Perchè il cellulare consuma troppo la batteria?

- 4 mins
Immagine
Technology

Uno dei problemi più comuni che spesso viene riscontrato nei telefoni cellulari, indipendentemente da marca o modello, è sicuramente il consumo eccessivo della batteria. E’  davvero un problema o è normale?

Entrambe le risposte potrebbero essere corrette, questo ‘consumo’ anomalo può essere attribuito a diversi motivi. Le batterie in genere, nel nostro caso a ioni di litio, sono tra i componenti più soggetti a usura e gli elementi che le compongono si consumano con l’utilizzo. Per di sé non è un guasto o un malfunzionamento, ma appunto semplice usura. Normalmente questa perdita di prestazioni avviene in modo graduale, quasi impercettibile, ma significativa nel lungo termine. Dopo sei mesi vi è già una differenza apprezzabile, dopo un anno la differenza è solitamente più marcata. Questi periodi però sono molto indicativi, in quanto dipende da quanto si ‘usa’ il cellulare. Se il vostro utilizzo normale prevede un ciclo di ricarica completo ogni giorno, è diverso da chi a fine giornata deve ‘rabboccare’ solo il 50% di energia. La vita della batteria si accorcia ulteriormente se vi sono più ricariche giornaliere.

Spesso accade però un calo improvviso delle prestazioni che fa ipotizzare un guasto del telefono o un guasto della batteria. Anche in questo caso potrebbe trattarsi di semplice usura. Perché accade così all’improvviso senza apparente motivo? Una batteria ha un range di funzionamento ottimale, capace di fornire tensione e corrente adeguate in base alle richieste del telefono. Quando una batteria è prossima all’esaurimento, non vuol dire che sia completamente scarica o che non si carichi, ma che non è più in grado di soddisfare queste richieste energetiche, anche sporadiche,  in ogni occasione. Un telefono cellulare può essere paragonato a un computer. In base a come uso il computer questo necessita di una quantità di energia. Scrivere un testo, navigare su internet, o giocare a un videogames richiedono quantità di energia ben diversa, esattamente come accade su un cellulare. Mentre un computer può prelevare tutta l’energia che necessita dalla rete domestica, un cellulare ha come unica fonte la sua batteria interna. Se questa non è in grado di soddisfare i ‘picchi’ di energia richiesta ecco che il telefono si spegne all’improvviso o la durata cala drasticamente.

Ci sono tuttavia altri casi ‘anomali’ ben più difficili da identificare, come i guasti Hardware e problemi Software. I primi di solito si manifestano in modo chiaro, comportano surriscaldamento del telefono in zone specifiche, piuttosto che rigonfiamenti della parte posteriore, persino odore di componenti bruciati. A volte alcune funzioni non sono più disponibili, come il Bluetooth o il Wifi, piuttosto che problemi di ricezione della rete.

I secondi, i più subdoli,  sono causati da firmware e software. Aggiornamenti del telefono o delle app, installazione di nuovi programmi che creano malfunzionamenti vari. In questo caso la soluzione migliore è disinstallare gli ultimi applicativi e verificare se la situazione migliora. Per togliersi ogni dubbio a riguardo tuttavia è necessario un’operazione ben più drastica, ovvero il reset totale dell’apparato.

Molti consigliano di reinstallare il sistema operativo, ma in realtà poco serve se questa operazione non viene eseguita con strumenti specifici. Il rischio è quello di perdere solo tempo e peggiorare le cose se non si sa cosa si sta facendo.

C’è un rimedio a parte sostituire la batteria? No purtroppo, si possono eseguire solo accortezze che possono ridurre i consumi e quindi prolungare la vita della batteria per qualche tempo. Disattivare il WI-FI o la connessione dati quando non è in utilizzo, bloccare il roaming delle reti telefoniche, ridurre la luminosità del display manualmente, disattivare il GPS, chiudere le applicazioni in background non utilizzate. In sostanza ridurre gli sprechi, ma è ben chiaro che non può essere una soluzione. 

Quindi dovete mandare il telefono in assistenza? Se non riuscite a convivere con una durata ridotta delle prestazioni non avete altra scelta. Aggiungo un consiglio che in molti sottovalutano. Le batterie oggi sono ‘intelligenti’, così come i caricatori. Una batteria originale è garantita dal costruttore per il vostro modello e fornisce le giuste prestazioni. Una non originale non solo non ha nulla di questo, ma può danneggiare sia accessori che telefono. Non meno importante le fasi di smontaggio e montaggio dell’apparato richiedono competenze e attrezzature che non sono a disposizione ne a portata di tutti come spesso alcuni vogliono far credere. Il vostro telefono impermeabile sarà davvero impermeabile dopo una riparazione grossolana? Vale DAVVERO la pena risparmiare 10 € per una batteria che non garantisce a conti fatti NULLA? Se questo articolo ti è sembrato utile fammelo sapere. Buona giornata a tutti dal vostro Mr. Ampere.