Perché è importante mantenere aggiornato il proprio telefono?

- 3 mins
Immagine
Technology

Vi sono diversi motivi, ma per comprenderli al meglio è necessario capire COSA viene aggiornato e come.Tutti gli smartphone funzionano grazie a un sistema operativo, ovvero un ‘programma’ che in grado di gestire le diverse parti hardware del dispositivo e permetterne anche l’interazione da parte dell’utente. I costruttori usano sistemi operativi diversi per i loro prodotti e apportano continue modifiche nel corso del tempo. Parte di queste modifiche servono ad implementare nuove funzionalità al telefono oppure a risolvere bug di programmazione che possono causare malfunzionamenti di ogni tipo.  Non da ultimo vi è un motivo molto importante, ovvero aumentare il livello di sicurezza del dispositivo.

Gli smartphone hanno cambiato drasticamente il nostro modo di vivere e sono diventati nel tempo archivi della nostra vita. Non solo numeri telefonici o rubrica, ma anche messaggi, fotografie, contabilità e documenti di lavoro, oltre dei portafogli virtuali come metodo di pagamento, gestione di conti correnti e carte di credito, acquisti nei siti o app e-commerce. I dati racchiusi nel vostro dispositivo sono PREZIOSISSIMI e i costruttori continuano a migliorare i sistemi di sicurezza per rendere sempre più sicuri i vostri dati.

Gli aggiornamenti possono essere eseguiti dall’utente grazie ad un’apposita funzione situata nelle impostazioni del telefono; l'operazione di aggiornamento non necessita di particolari competenze, ma solo di qualche accortezza:

  • collegarlo al caricabatteria durante questa operazione per evitare spegnimenti indesiderati
  • non utilizzare il dispositivo durante l’aggiornamento velocizza l’operazione
  • così come assicurarsi di aver chiuso tutte le app in background
  • indispensabile controllare che nell’apparato ci sia spazio libero in memoria in quantità sufficiente per scaricare l’aggiornamento, decomprimerlo e installarlo. Se lo spazio a disposizione non dovesse essere sufficiente è necessario eliminare applicazioni o dati, cancellandoli o spostandoli su dispositivi di archiviazione esterna. Ad aggiornamento concluso quindi ripristinarli all’occorrenza.

Nonostante tutte le precauzioni vi è sempre il rischio che l’aggiornamento non vada a buon fine o che si manifestino problemi prima non presenti come incompatibilità con applicazioni, malfunzionamenti di vario tipo, blocchi del software, fino al caso più temuto la ‘morte’ del telefono. Le incompatibilità con applicazioni già presenti normalmente verranno risolte dai rispettivi sviluppatori in tempi brevi, adeguandole alle nuove specifiche del vostro aggiornamento. Tanto più famosa e utilizzata sarà l’applicazione tanto sarà rapido il rilascio di una versione correttiva della stessa. Se ancora, dopo tutte queste precauzioni, dovessero esserci problemi dopo l'aggiornamento, l'unica possibile (e forse non risolutiva) soluzione potrebbe essere cancellare e installare di nuovo l’applicazione.

I malfunzionamenti vari risiedono spesso nella compatibilità con dati presenti prima e dopo l’aggiornamento, piuttosto che nuovi bug del sistema. In questo caso esistono due alternative possibili:

  • La prima sopportare i malfunzionamenti in attesa di una nuova versione correttiva da parte del costruttore. Se il problema è diffuso verrà rilasciata in tempi rapidi ma non rapidissimi.
  • La seconda procedere al reset del dispositivo cancellando tutti i dati e testandolo senza ripristinare eventuali backup. In caso positivo ripristinare i vecchi dati e verificare di nuovo. In questo modo si riesce a comprendere la causa del malfunzionamento.

Queste operazioni sono a portata di tutti? Si e no. Sono necessarie competenze, seppur basilari, per procedere correttamente, altrimenti il rischio di perdere dati importanti o peggiorare le cose è concreto, soprattutto se il guasto risiede nell’hardware. Anche ripristinando il telefono da computer il risultato finale non sarà quello che può garantire un laboratorio specializzato dotato di apparecchiature e software specifici dedicati alla riparazione. Per questo motivo affidarsi a un’assistenza di professionisti è sempre consigliata.